venerdì 26 dicembre 2014

Benvenuto, Alex!

Stanno suonando le campane a festa dal nostro "campanile"...
Come mai?
Perché è nato ALEX, secondogenito di Gervasoni Cristian e Milesi Barbara.

Un abbraccio da tutta la Comunità di Laxolo!

sabato 13 dicembre 2014

Nostra Signora

Nostra Signora del Sacro Cuore: una devozione introdotta prima ancora che nascesse la nostra Parrocchia per un Voto solenne fatto dalla popolazione in occasione di un’epidemia. Quello di “Nostra Signora del Sacro Cuore” è un titolo portato in Italia dalla Francia (probabilmente dai nostri antenati emigranti boscaioli). 
Prendiamo l’occasione di conoscere un po’ la storia di una delle nostre Devozioni più antiche e sincere.
Questo titolo in onore di Maria ha avuto origine dal cuore di un umile e ardente sacerdote di Francia, il Padre Giulio Chevalier, Fondatore della Congregazione religiosa dei Missionari del Sacro Cuore. Da seminarista era rimasto fortemente colpito dalle lezioni sul Sacro Cuore. Intuì che la Francia, tanto inaridita spiritualmente dagli anni della Rivoluzione, avrebbe avuto bisogno di un forte risveglio, se avesse potuto conoscere a fondo cosa significava guardare nel profondo del Cuore di Gesù. Diceva l’antica profezia: “Volgeranno lo sguardo a Colui che hanno trafitto”. Tuttavia era necessario che ci fosse qualcuno che mostrasse quel Cuore trafitto. Nel 1853 Chevalier fu ordinato sacerdote. S’incontrò casualmente a Issoudun con un ex compagno di studi che più degli altri si era trovato in sintonia con i suoi ardenti pensieri. Fantasia di menti giovanili? Perché non chiedere aiuto a Maria Santissima? 
Iniziarono una Novena. Il loro patto con Maria stabiliva che, se avessero avuto un segno evidente dell’approvazione divina ai loro progetti, essi come missionari, una volta iniziata l’opera di diffusione della devozione al Cuore di Cristo, avrebbero onorato la Madonna in una maniera del tutto particolare. La Novena terminava l’8 dicembre 1854, giorno in cui Pio IX proclamava il dogma dell’Immacolata Concezione. Fu proprio in quel giorno che si presentò in Sacrestia un signore per annunciare che era a loro disposizione una somma destinata, nei desideri dell’offerente, ad avviare un’ opera missionaria. Maria aveva dato la risposta. Finalmente, nel 1857 egli si sentì pronto a dare questo annuncio a sacerdoti e confratelli presenti: Noi onoreremo Maria Santissima con il titolo di “Nostra Signora del Sacro Cuore”!
Ci è stata conservata la cronaca-testimonianza di quel pomeriggio in cui Padre Chevalier, per la prima volta, aprì il suo cuore ai Confratelli sul modo che aveva scelto per adempiere il voto fatto a Maria. 
Nell’estate del 1857, i Padri erano a ricreazione, all’ombra dei tigli, insieme ad alcuni sacerdoti diocesani. Padre Chevalier si sentiva ormai pronto a svelare il segreto che, da quasi due anni, portava in cuore. In questo tempo egli aveva studiato, meditato e soprattutto pregato. Nel suo spirito c’era ormai il profondo convincimento che il titolo di Nostra Signora del Sacro Cuore, da lui “scoperto”, nulla contenesse che fosse contrario alla fede e che, anzi, proprio per questo titolo, Maria Santissima avrebbe ricevuto nuova gloria e avrebbe portato gli uomini al Cuore di Gesù. Perciò, in quel pomeriggio, del quale non conosciamo la data precisa, egli aprì finalmente il discorso, con una domanda che sembrava piuttosto accademica: “Quando sarà costruita la nuova chiesa, non vi mancherà una cappella dedicata a Maria Santissima. E con quale titolo la invocheremo?”.
Ognuno disse la sua: l’Immacolata, la Madonna del Rosario, il Cuore di Maria ecc. ...
“No! - riprese il Padre Chevalier – noi dedicheremo la cappella a NOSTRA SIGNORA DEL SACRO CUORE!”.
La frase provocò, lì per lì, silenzio e perplessità generale. Nessuno aveva mai udito, tra i presenti, questo nome dato alla Madonna.

- “Ah! Ho capito - fece infine il Padre Piperon - è un modo per dire: la Madonna che è onorata nella chiesa del Sacro Cuore”.
- “No! È qualche cosa di più. Noi chiameremo così Maria perché, come Madre di Dio, essa ha un grande potere sul Cuore di Gesù e per essa noi possiamo andare a questo divin Cuore”.
- “Ma è una novità! Non è lecito fare questo!”. 
- “Novità! Meno di quanto voi pensiate...”.

Ne venne fuori una grossa discussione e Padre Chevalier cercò di spiegare a tutti quello che egli intendeva. L’ora della ricreazione stava per terminare e Padre Chevalier chiuse l’animata conversazione volgendosi scherzosamente al Padre Piperon, il quale più degli altri si era mostrato, dubbioso: “Per penitenza scriverai intorno a questa statua dell’Immacolata (una statuetta che era nel giardino): Nostra Signora del Sacro Cuore, prega per noi!”. Il giovane sacerdote obbedì con gioia. E fu il primo omaggio esterno reso, con quel titolo, alla Vergine Immacolata.
Che cosa intendeva, il Padre Chevalier, con il titolo che aveva “inventato”? Voleva soltanto aggiungere alla corona di Maria un abbellimento puramente esteriore, o il termine Nostra Signora del Sacro Cuore aveva un contenuto, un significato più profondo? La risposta dobbiamo averla soprattutto da lui. Ed ecco che cosa si può leggere in un articolo apparso sugli Annali francesi tanti anni fa: 
Pronunciando il nome di Nostra Signora del Sacro Cuore, noi ringrazieremo e glorificheremo Dio di avere scelta Maria, tra tutte le creature, per formare nel suo grembo verginale il Cuore adorabile di Gesù. Noi onoreremo specialmente i sentimenti di amore, di umile sottomissione, di rispetto filiale che Gesù ha portato nel suo Cuore per sua Madre. Noi riconosceremo per mezzo di questo titolo speciale che riassume in qualche modo tutti gli altri titoli, il potere ineffabile che il Salvatore ha dato a Lei sul suo Cuore adorabile. Noi supplicheremo questa Vergine compassionevole di guidarci al Cuore di Gesù; di rivelarci i misteri di misericordia e di amore che questo Cuore racchiude in sé; di aprire per noi i tesori di grazie di cui è la sorgente, di far discendere le ricchezze del Figlio su tutti quelli che La invocano e che si raccomandano alla sua potente intercessione. Inoltre noi ci uniremo alla Madre nostra per glorificare il Cuore di Gesù e riparare con Lei le offese che questo divin Cuore riceve dai peccatori. E infine, poiché il potere di intercessione di Maria è veramente grande, noi confideremo a Lei il buon esito delle cause più difficili, delle cause disperate, sia nell’ordine spirituale che nell’ordine temporale. Tutto questo possiamo e vogliamo dire quando ripetiamo l’invocazione: “Nostra Signora del Sacro Cuore, prega per noi”.
Il Padre Chevalier non aveva pensato sul momento se fosse possibile esprimere questo nome con una particolare immagine. Ma, in un secondo tempo, egli si preoccupò anche di questo. La prima effigie di Nostra Signora del Sacro Cuore risale al 1861 ed è impressa su una vetrata della chiesa del Sacro Cuore a Issoudun (costruita in poco tempo per lo zelo del Padre Chevalier e con l’aiuto di tanti benefattori). L’immagine prescelta era l’Immacolata (così come appariva nella “Medaglia miracolosa” di Caterina Labouré); ma - ecco la novità - in piedi, davanti a Maria, è Gesù, in età di fanciullo, mentre mostra il suo Cuore con la sinistra e con la destra indica la Madre sua. E Maria apre le braccia accoglienti, quasi per stringere a sé in un unico abbraccio il Figlio suo Gesù e tutti gli uomini. Nel pensiero del Padre Chevalier, quest’immagine simboleggiava, in maniera plastica e visibile, il potere ineffabile che Maria ha sul Cuore di Gesù. Gesù pare che dica: “Se volete le grazie di cui il mio Cuore è la sorgente, rivolgetevi a mia Madre, essa ne è la tesoriera”.
L’immagine fu cambiata nel 1874 per desiderio di Pio IX in quella che oggi è da tutti conosciuta e amata: rappresentava la Vergine in piedi sopra il serpente e tenendo il Bambino in braccio, con una mano sotto il cuore del Figlio, mentre lo stesso Bambino aveva le sue braccia stese.

giovedì 4 dicembre 2014

Crediamo nella risurrezione

La salma nostra sorella Dorina sarà riportata a Laxolo solo nella giornata di domani, pertanto
la Veglia di preghiera sarà venerdì 5 dicembre alle ore 19.00
e il funerale sarà  sabato 6 dicembre alle ore 15.00 partendo dall'abitazione in via Caberardi 20.

sabato 29 novembre 2014

In Cristo risorgeremo

La Comunità cristiana di Laxolo si unisce in preghiera di suffragio al dolore dei famigliari e degli amici di

Capelli Dorina
di anni 90

___________

Appena possibile comunicheremo date e orari della veglia di preghiera e del funerale.

venerdì 28 novembre 2014

Nel cuore di Maria il cuore di Gesù

Nel cuore di Maria
il cuore di Gesù


Serata in preparazione
alla Solennità di Nostra Signora
del Sacro Cuore di Gesù


Predicatore: don Maurizio Rota

(dei “Preti del Sacro Cuore” di Bergamo)


Venerdì 5 dicembre, ore 20.45

presso la Chiesa Parrocchiale di Laxolo

giovedì 27 novembre 2014

Convocazione del CPP - 28/11/2014


Convocazione del Consiglio Pastorale Parrocchiale

Carissimo/a,
con la presente, voglio invitarti al ventesimo incontro (straordinario) del nostro Consiglio Pastorale, in qualità di membro rappresentante ufficiale.
L’appuntamento, è programmato per

 Venerdì 28 novembre 2014 alle ore 20.45
presso la Sala grande dell’Oratorio Vecchio

Contestualmente ti invito a prendere visione dell’Ordine del giorno qui sotto riportato e illustrato, così da poter per tempo fare una tua riflessione personale, ma soprattutto interpellare e raccogliere i pareri della categoria sociale/parrocchiale per la quale sei stato/a eletto/a. Solo così il nostro confronto sarà fruttuoso e il più possibile rappresentativo di tante voci e opinioni diverse.

La discussione si articolerà quindi attorno a questi punti:

*     Scelta di un moderatore
**   Approvazione dei verbali delle due sedute precedenti

1.    Unità Pastorale: Spending review delle Sante Messe?
Partendo da quanto detto da Mons. Casati giovedì 13 novembre a Brembilla (cfr il Verbale dell’incontro) – in particolare sulla necessità di ripensare il numero di celebrazioni perché sia congruo e favorisca la dimensione di gratuità e di unità della liturgia eucaristica – siamo invitati a valutare come poter ridisegnare gli orari e il numero delle Sante Messe in fase sperimentale da Settembre 2015. Nel riflettere su questo si tenga conto che la Parrocchia di Brembilla ha pressoché deciso di conservare una sola Messa nei giorni feriali (eliminando quelle nelle contrade) e di sfoltire quelle festive ottimizzandone orari e logistica (immaginando anche la probabile presenza di soli due Parroci a servizio delle quattro Parrocchie della Valle).

2.    Situazione immobiliare e patrimoniale della Parrocchia: dove si va?
Don Pietro informerà su: 1) conclusione della questione della Casa di don Ugo; 2) stato dei lavori e problemi inerenti la struttura della chiesa parrocchiale; 3) conseguente situazione economica attuale e bozza delle spese non rinviabili. Partendo da tali considerazioni, ognuno sarà invitato a dare il proprio parere orientativo sulla gerarchia delle urgenze e su come/dove utilizzare al meglio le risorse che abbiamo (tenendo conto anche dei tanti lavori in sospeso per ultimare l’Oratorio).

3.    Varie ed eventuali



Confidando nella tua partecipazione impegnata e preparata, ti attendo per quella sera.

Cara Santa Lucia...

Domenica 30 novembre 2014
alle 15.30
All’Oratorio di Laxolo
aspettiamo tutti i bambini che vogliono scrivere assieme la letterina a Santa Lucia

Faremo anche balli
e giochi insieme
e una golosa merenda

Vi aspettiamo!!!

Le letterine saranno portate dagli
animatori davanti alla Statua di
Santa Lucia nella chiesetta
di via XX Settembre

a Bergamo

venerdì 21 novembre 2014

Una cosa sola ho chiesto al Signore...

Accogliamo l'invito di don Battista all'apertura di questo Sacro Triduo dei Defunti, e facciamo nostre le parole del salmista (Salmo 26):

Il Signore è mia luce e mia salvezza,
di chi avrò paura?
Il Signore è difesa della mia vita,
di chi avrò timore?

Quando mi assalgono i malvagi
per straziarmi la carne,
sono essi, avversari e nemici,
a inciampare e cadere.

Se contro di me si accampa un esercito,
il mio cuore non teme;
se contro di me divampa la battaglia,
anche allora ho fiducia.

Una cosa ho chiesto al Signore,
questa sola io cerco:
abitare nella casa del Signore
tutti i giorni della mia vita,
per gustare la dolcezza del Signore
ed ammirare il suo santuario.

Egli mi offre un luogo di rifugio
nel giorno della sventura.
Mi nasconde nel segreto della sua dimora,
mi solleva sulla rupe.

E ora rialzo la testa
sui nemici che mi circondano;
immolerò nella sua casa sacrifici d'esultanza,
inni di gioia canterò al Signore.

Ascolta, Signore, la mia voce.
Io grido: abbi pietà di me! Rispondimi.
Di te ha detto il mio cuore: «Cercate il suo volto»;
il tuo volto, Signore, io cerco.
Non nascondermi il tuo volto,
non respingere con ira il tuo servo.

Sei tu il mio aiuto, non lasciarmi,
non abbandonarmi, Dio della mia salvezza.
Mio padre e mia madre mi hanno abbandonato,
ma il Signore mi ha raccolto.

Mostrami, Signore, la tua via,
guidami sul retto cammino,
a causa dei miei nemici.

Non espormi alla brama dei miei avversari;
contro di me sono insorti falsi testimoni
che spirano violenza.

Sono certo di contemplare la bontà del Signore
nella terra dei viventi.
Spera nel Signore, sii forte,
si rinfranchi il tuo cuore e spera nel Signore.

venerdì 14 novembre 2014

dopo la vita... la Vita!


Sacro Triduo dei
Defunti

Predicatore: don Battista Ferrari
(dei "Preti del Sacro Cuore" di Bergamo)


Venerdì 21 novembre
“Il tuo volto, Signore, io cerco”
ore 20.00: Santa Messa Solenne conclusa con l’esposizione dell’Eucaristia, predicazione e benedizione eucaristica

Sabato 22 novembre
“Mi hai chiamato? Eccomi, Signore!”
ore 15.30: don Pietro è a disposizione per le Confessioni
ore 18.00: Santa Messa Solenne conclusa con l’esposizione dell’Eucaristia, predicazione e benedizione eucaristica

Domenica 23 novembre
“Canterò in eterno la tua misericordia”
ore 15.00: Vespri Solenni conclusi con l’esposizione dell’Eucaristia, predicazione e benedizione eucaristica

domenica 2 novembre 2014

Benvenuta, Ilaria!

Stanno suonando le campane a festa dal nostro "campanile"...
Come mai?
Perché è nata ILARIA, secondogenita di Pesenti Enrico e Franchina Caterina.

Un abbraccio da tutta la Comunità di Laxolo!

sabato 1 novembre 2014

I Santi sono quelli che fanno passare la luce!

Una maestra di una scuola materna aveva portato la sua classe a visitare una chiesa con le figure dei Santi sulle vetrate luminose. A scuola il parroco domanda ai bambini: "Chi sono i santi?". Un bambino risponde: "Sono quelli che fanno passare la luce". Stupenda definizione: i Santi fanno passare la luce di Dio che continua ad illuminare la terra. Sono il capolavoro di Dio lungo la storia dell'umanità.

Festeggiare tutti i Santi è contemplare i nostri fratelli e sorelle che - vivendo come figli e figlie di Dio - hanno imitato Cristo nella loro vita, ed ora gioiscono nella gloria dei cieli. Sono i nostri modelli, perché, pur deboli e peccatori come noi, si sono poi lasciati trasformare dalla misericordia di Dio, hanno dimostrato il loro amore accogliendo il messaggio evangelico, vivendo le "beatitudini" nella loro esistenza: hanno aiutato i poveri, hanno sostenuto la giustizia, hanno perdonato, non sono ricorsi alla violenza, sono stati perseguitati per aver difeso la verità e l'onestà.

O Signore, tu ci chiami ad essere tuoi testimoni, ad imitare i Santi nella loro amicizia con Te; rendimi trasparente al tuo amore, per "fare straordinariamente bene le cose ordinarie": in questo consiste la santità (come diceva Santa Teresina di Lisieux).

"I santi sono come tanti piccoli specchi, nei quali Gesù Cristo si contempla"
(San Giovanni-Maria Vianney, Curato d'Ars)
"La vera santità consiste nel fare la volontà di Dio con il sorriso"
(Beata Madre Teresa di Calcutta)

D. Mario Maritano SDB - maritano@unisal.it

martedì 7 ottobre 2014

Chiediamo al Signore la grazia di non sparlare

lunedì 29 settembre 2014

Benvenuto, Nicolò!

Stanno suonando le campane a festa dal nostro "campanile"...
Come mai?
Perché è nato NICOLO', primogenito di Rocchi Massimiliano e Todeschini Marcella.

Un abbraccio da tutta la Comunità di Laxolo!

sabato 20 settembre 2014

Ricominciamo tutti assieme

Vicariato di Brembilla-Zogno
Domenica 28 settembre 2014

Pellegrinaggio Vicariale di inizio Anno Pastorale
al Monastero di Astino in Bergamo

PROGRAMMA
14.00 - Partenza dalla piazza della chiesa
15.00 - Ritrovo alla chiesa nuova di Longuelo e cammino verso il Monastero recitando il Santo Rosario
16.00 - Santa Messa presso la chiesa del Monastero
(prevediamo di essere a casa per le ore 19)


Si può arrivare con mezzi propri o con il PULLMAN organizzato dalle Parrocchie di Val Brembilla

Chi intende venire col pullman, deve iscriversi presso il bar dell’Oratorio entro la sera di giovedì 25 settembre, versando 5 €uro

venerdì 12 settembre 2014

Convocazione del CPP


Convocazione del Consiglio Pastorale Parrocchiale

Carissimo/a,
con la presente, voglio invitarti alla diciottesima seduta del nostro Consiglio Pastorale, in qualità di membro rappresentante ufficiale.
L’appuntamento è programmato per

 Giovedì 18 settembre 2014 alle ore 20.45
presso la Sala grande dell’Oratorio Vecchio

Contestualmente ti invito a prendere visione dell’Ordine del giorno qui sotto riportato e illustrato, così da poter per tempo fare una tua riflessione personale, ma soprattutto interpellare e raccogliere i pareri della categoria sociale/parrocchiale per la quale sei stato/a eletto/a. Solo così il nostro confronto sarà fruttuoso e il più possibile rappresentativo di tante voci e opinioni diverse.

La discussione si articolerà attorno a questi punti:

*     Scelta di un moderatore
**   Approvazione del verbale della seduta precedente

1.   Un nuovo anno Pastorale: “Uomini e donne capaci di Eucaristia”
Don Pietro illustrerà brevemente il tema affidato dal Vescovo alla nostra Diocesi per il nuovo Anno Pastorale che sta iniziando.
2.   Caritas Christi urget nos
Più volte ci siamo detti che occorre affrontare la questione della consistenza della voce “carità” nel nostro bilancio parrocchiale. Visto che l’anno “sociale” volge rapidamente al termine e non vogliamo rischiare di arrivare a stendere ancora un rendiconto economico senza averci ragionato, è bene portare alcuni suggerimenti raccolti dai Parrocchiani su quanto la nostra Comunità debba destinare annualmente ad opere caritative e su quali ci si voglia orientare. Il Parroco – da parte sua – porterà il resoconto di quanto risulta nel bilancio 2014 ad oggi.
3.   Redazione definitiva del Calendario Pastorale Parrocchiale 2014-15
I Consiglieri sono invitati a riguardare la bozza di Calendario già esaminata e corretta a giugno e a segnalare in modo pressoché definitivo eventuali ulteriori variazioni necessarie o l’introduzione di avvenimenti/iniziative/suggerimenti da parte dei vari gruppi parrocchiali.
4.   Varie ed eventuali



Confidando nella tua partecipazione impegnata e preparata, ti attendo per quella sera.

lunedì 21 luglio 2014

Arte per i CRE

Carissimi genitori,
domani saremo fuori TUTTA la GIORNATA.
Il ritrovo è fissato per le 7.50 in oratorio perché alle 8.00 puntualissimi si parte col pullman per scendere a Bergamo, presso il Patronato San Vincenzo dove, sotto la guida sapiente guida di alcuni artisti e dello Staff dei Dipartimenti Educativi della Fondazione Bernareggi, saremo guidati nel progetto creativo “Arte per i CRE”. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di far avvicinare i ragazzi al mondo dell’arte in modo libero e vivace. Per la mattinata, si potranno misurare con un linguaggio nuovo, e scoprire forme artistiche inaspettate, come quella della Street Art. I bambini e i ragazzi saranno chiamati a sfruttare tutte le potenzialità dell’arte per conoscere lo spazio che li circonda, ma anche per renderlo più a misura d’uomo e il più colorato possibile. Attraverso i laboratori proposti, i ragazzi potranno acquisire maggior consapevolezza delle loro capacità.
A mezzogiorno saliremo poi (in pullman) in Città Alta per il pranzo al sacco. Dopo pranzo potremo visitare le bellezze di Bergamo Alta.
Dovremmo essere di ritorno in Oratorio per le 18-18.30.

Si raccomanda:
1)   di mettere scarpe comode ma forti per camminare e giocare e vestirsi con abbigliamento sportivo;
2)   di portare un k-way o un impermeabile (non si sa mai…);
3)   di prendere frutta e bevande in buona quantità e non un esagerazione di cibo;
4)   Per chi è soggetto a scottature consigliamo una bella spalmata di crema solare protettiva.

ALTRI AVVISI IMPORTANTI

1.  Se qualcuno dovesse decidere all’ultimo momento di non venire, avverta con un SMS don Pietro (citando nome e cognome del bambino).

2.  Ricordo la RIUNIONE di questa sera alle 20.45 a Brembilla per i genitori dei ragazzi iscritti al Campo-Scuola a Lavagna (GE) dal 17 al 24 agosto 2014.

lunedì 14 luglio 2014

Giochi Senza Frontiere

Carissimi genitori,

domani – come da programma – saremo qui in Oratorio solo il pomeriggio. Ci raggiungeranno i nostri amici del CRE di Brembilla e insieme vivremo dei giochi “spericolati” sullo stile degli storici Giochi Senza Frontiere.
Siccome useremo molta acqua e sapone (per rendere il tutto più divertente) vi chiediamo l’accortezza di far indossare ai vostri figli il costume da bagno sotto i vestiti e portare uno zainetto o un sacchetto con dentro un grande salviettone o un accappatoio, così che possano giocare tranquillamente in costume e poi asciugarsi e indossare nuovamente i loro vestiti asciutti alla fine dei giochi.
L’orario è quello consueto del CRE, dalle 14.00 alle 18.00


ALTRI AVVISI IMPORTANTI

1.     Se qualcuno dovesse decidere all’ultimo momento di non venire ad una qualsiasi giornata di CRE, avverta con un SMS don Pietro (citando nome e cognome del bambino).
2.     A chi non avesse ancora portato le fotocopie del prospetto delle vaccinazioni, ricordiamo che è importante farcele avere quanto prima.

3.     Ricordo che il RINNOVO DI ISCRIZIONE per settimana prossima (in particolare la conferma per le uscite in pullman di martedì e giovedì), si effettua entro mercoledì sera alle 19. Il momento migliore è dalle 18.05 alle 18.55 del lunedì e del mercoledì, subito dopo la giornata ordinaria di CRE.

lunedì 7 luglio 2014

Causa maltempo...

Carissimi genitori,

ci spiace annunciarvi che abbiamo dovuto ANNULLARE la gita in montagna prevista per domani perché le previsioni meteorologiche sono davvero bruttissime, e in montagna non si scherza coi temporali.
Ci troveremo quindi in oratorio all’orario consueto (alle 14.00) per vivere un normale pomeriggio di CRE (sperando che tra una piovuta e l’altra si riesca a cacciar fuori il naso per prendere una boccata d’aria).
Per quanto riguarda la quota di iscrizione versata per la gita agli Spiazzi di Gromo, potete decidere voi se lasciarla in cassa per andare a coprire l’iscrizione ad una delle prossime uscite oppure se richiederla indietro immediatamente da don Pietro negli orari di rinnovo delle iscrizioni.

ALTRI AVVISI IMPORTANTI

1.     Se qualcuno dovesse decidere all’ultimo momento di non venire ad una qualsiasi giornata di CRE, avverta con un SMS don Pietro (citando nome e cognome del bambino).
2.     A chi non avesse ancora portato le fotocopie del prospetto delle vaccinazioni, ricordiamo che è importante farcele avere quanto prima.
3.     Ricordo che il RINNOVO DI ISCRIZIONE per settimana prossima (in particolare la conferma per le uscite in pullman di martedì e giovedì), si effettua entro mercoledì sera alle 19. Il momento migliore è dalle 18.05 alle 18.55 del lunedì e del mercoledì, subito dopo la giornata ordinaria di CRE.

4.     Come già avvisato stamattina con SMS, questa settimana le attività speciali per i ragazzi di 2a e 3a media sono spostate a mercoledì (secondo gli orari e il programma già indicati precedentemente).

sabato 5 luglio 2014

In Cristo la vita non è tolta, ma trasformata

La Comunità cristiana di Laxolo si unisce in preghiera di suffragio al dolore dei famigliari e degli amici di

Manzoni Franco
di anni 72

I funerali si celebreranno lunedì 7 luglio alle ore 15.00, partendo dall'abitazione in via Caberardi 19

Domenica 6 luglio, alle 20.30 faremo una breve veglia di preghiera presso la casa del defunto.

sabato 14 giugno 2014

Ti Adoro, mio Dio...

Ti Adoro, mio Dio…
SS.GIORNATE EUCARISTICHE 
(Quarantore)
e CORPUS DOMINI 

Giovedì 19 giugno
ore 16.00: Adorazione Eucaristica (la prima ora è guidata).
Reposizione semplice alle 19.00

ore 20.00: Santa Messa al Cimitero seguita da processione semplice fino alla chiesa, esposizione,  omelia e Benedizione Eucaristica

Venerdì 20 giugno
ore 16.00: Adorazione Eucaristica (la prima ora è guidata).
Reposizione semplice alle 19.00

ore 20.00: Santa Messa alla Torre seguita da processione semplice
fino alla chiesa, esposizione, omelia e Benedizione Eucaristica

Sabato 21 giugno
ore 15.30: Adorazione Eucaristica (la prima ora è guidata).
Reposizione semplice alle 17.50.

ore 18.00: Santa Messa Festiva, esposizione, omelia e Benedizione Eucaristica

Domenica 22 giugno – CORPUS DOMINI
ore 17.45: Adorazione Eucaristica
Reposizione semplice alle 19.30.

ore 20.00: Santa Messa Festiva, Processione solenne col Santissimo Sacramento, esposizione, omelia  e Benedizione Eucaristica

lunedì 2 giugno 2014

CRE 2014... Pronti? Via!

Tutte le informazioni utili...







Costi di iscrizione:
15,00 €uro (12,00€ dal 2° fratello)
se si pagano le settimane una alla volta

50,00 €uro (40,00€ dal 2° fratello)
se si pagano 4 settimane contemporaneamente

Le attività che nel programma riportano il segno [*]
prevedono il pagamento di una QUOTA di iscrizione aggiuntiva (15€ per il 1° figlio, 13€ per il secondo) che andrà versata per perfezionare l’iscrizione
ad ogni singola uscita (entro le 19.00 del mercoledì della settimana precedente alla gita stessa)

Il termine ultimo per le iscrizioni, per motivi organizzativi è DOMENICA 15 GIUGNO 

le ISCRIZIONI si effettueranno presso don PIETRO IN QUESTI GIORNI:
  • sabato 7 giugno (20:30-21:30)
  • domenica 8 giugno (16:30-18:30)
  • lunedì 9 giugno (9:30-11:30)
  • venerdì 13 giugno (21:00-21:30)
  • sabato 14 giugno (20:30-21:30)
  • domenica 15 giugno (16:30-18:30) 

Il tema...
Piano Terra
«Venne ad abitare in mezzo a noi» (Gv 1,14)
Il tema dell’abitare si pone in continuità con quanto proposto gl’anni scorsi: la parola e il corpo, per raggiungere il loro compimento (e parafrasare fino in fondo quanto l’evangelista Giovanni ha magistralmente sintetizzato nei primi versetti del suo prologo) hanno bisogno di “prendere dimora” nella vita degli uomini, di “venire ad abitare in mezzo a noi” (Gv 1,14). È un tema che si pone in continuità anche perché, come sempre, ha la pretesa di incrociare un’altra dimensione fondamentale dell’esistenza – e quindi della Fede – quale è quella dell’abitare.

Come la vita degli uomini non può prescindere dal parlare e dal porre gesti, così non può fare a meno di ‘trovare casa’, di ‘fare casa’ su questa terra in cui Dio ci ha collocato; e fin dall’inizio, a prescindere dal risultato, pare sia stato proprio così: “venite, costruiamoci una città…” (Gen 11,4). In altre parole, per entrare in relazione con sé, con gli altri e con Dio occorrono certamente parole e gesti efficaci, ma se questi non prendono dimora, non si radicano nelle pieghe dell’esistenza umana, rischiano di essere lasciati alla mercé del tempo che passa e scivolano via come l’acqua sulla roccia. Se si vuole continuità, occorre prendere dimora, occorre abitare e far abitare.


E già qui si può cogliere una prima sostanziale questione intorno all’“abitare”: nasciamo senza aver avuto la possibilità di scegliere dove abitare e moriamo venendo ‘giudicati’ per dove e come abbiamo abitato ovvero per quello che abbiamo costruito. C’è una passività dell’abitare che non può che essere accolta e c’è un’attività dell’abitare che non può che essere agita in ogni esistenza se si vuole dire degna di essere vissuta.

martedì 27 maggio 2014

Gita dei chierichetti... e non solo ;)

Sabato 28 giugno 2014
Gita dei Chierichetti, del Coretto e dei collaboratori parrocchiali
ad Arenzano (GE)
al Santuario di Gesù Bambino di Praga
e pomeriggio al mare!

Partenza alle 6.45 puntuali dalla piazza delle chiesa
Verso le 10.30 arriveremo al Santuario di Arenzano, il primo in Italia ad essere dedicato al culto dell’infanzia di Gesù (per maggiori informazioni potete visitare il sito internet www.gesubambino.org)
Alle 11.00 celebreremo la Santa Messa, e faremo una breve visita guidata
Mangeremo il pranzo (al sacco, portato da casa oppure al self del pellegrino)
Nel pomeriggio potremo scendere al mare e trascorrere il pomeriggio in spiaggia (sperando nel bel tempo) oppure visitare Arenzano
Risaliremo sul pullman alle ore 17.30 per il ritorno
Dovremmo quindi essere a casa per le 21.00 (dipende però dal traffico)

> La quota di partecipazione è di 15 €uro
> Possono partecipare anche parenti e “simpatizzanti”, fino ad esaurimento posti (max 2 pullman), con precedenza – però – ai chierichetti, al coretto, al coro, ai lettori, ai catechisti e collaboratori parrocchiali
> Ai chierichetti e ai ragazzi del coretto verrà scontata una quota pari al numero delle firme (per i chierichetti) e/o crocette (per il coretto) moltiplicato per 15 centesimi. Quindi, chi ha 100 firme e/o crocette parteciperà gratis! [le firme/crocette eccedenti si potranno prestare/regalare o ricevere buoni bar come premio]
Le iscrizioni si raccolgono da don Pietro entro la sera di domenica 8 giugno

sabato 17 maggio 2014

Sondaggio: dove "mettiamo" Santa Eurosia?

Alla seduta del Consiglio Pastorale del 15 maggio è rimasta aperta la domanda su come predisporre il Calendario della Festa Patronale dei prossimi anni, in particolare su quale data scegliere per collocare la Solennità di Santa Eurosia.
Intatti, vista la buona riuscita di quest'anno (con le feste di Santa Eurosia e di San Gottardo messe ad una settimana di distanza l'una dall'altra) ci si sta chiedendo se non sia opportuno decidere di fissare la festa di Santa Eurosia sempre all'ultima domenica di aprile e quella di San Gottardo alla prima di maggio, così da avere ogni anno la "Settimana Patronale".
Vi chiediamo quindi di rispondere qui sotto se siete d'accordo a fissare la ricorrenza di Santa Eurosia sempre all'ultima domenica di aprile o se preferite lasciarla (come è da anni) nella 2ª domenica di Pasqua.
Invitiamo tutti a dire la vostra (e a dare anche eventuali altri suggerimenti per la Festa Patronale dei prossimi anni) o interpellando i Membri del Consiglio Pastorale o direttamente don Pietro.
Grazie!

martedì 13 maggio 2014

Chiusura dell'Anno catechistico

Chiusura dell’anno catechistico
Domenica 25 maggio 2014
con Pellegrinaggio Mariano
al Santuario della Madonna dei Campi
- Stezzano -

Per concludere insieme questo anno pastorale con i ragazzi del catechismo e le loro famiglie, abbiamo pensato ad un piccolo pellegrinaggio al Santuario della Madonna dei Campi a Stezzano, dove mangiare in semplicità e allegria, e pregare un po’ assieme.
Si può arrivare con mezzi propri o con il pullman organizzato dalla Parrocchia, secondo il seguente programma:

Partenza dalla piazza delle chiesa alle 12.00 subito dopo la S.Messa!
Arrivati al Santuario mangeremo il pranzo al sacco
Momento libero di svago nelle aree pic-nic e emporio del santuario
16.00 Possibilità di partecipare all’Adorazione Eucaristica e al Rosario guidato
17.30 ritorno a casa 


Chi intende venire col pullman organizzato, deve iscriversi presso il bar dell’Oratorio entro la sera di giovedì 22 maggio, versando 5 €uro


domenica 11 maggio 2014

13° Torneo "Aiutiamo l'Africa"

Il Gruppo Missionario "Nyota Stella" di Laxolo
organizza il
19° TORNEO di PALLAVOLO

XIII TROFEO "AIUTIAMO L'AFRICA"

REGOLAMENTO
Inizio del torneo martedì 3 Giugno 2014 (Campo sportivo Laxolo).
- Squadre composte da almeno 6 elementi di cui 2 ragazze in campo.
- Regolamento C.S.I. stagione 2013/2014.
- Età minima dei partecipanti :15 anni compiuti.
Le iscrizioni si accettano fino al 29/05/2014
- Sorteggi presso l’oratorio di Laxolo il 30 Maggio 2014 alle ore 20,45
(deve essere presente almeno un giocatore per squadra)
- Quota d’iscrizione € 65,00 a squadra .
- In caso di maltempo si giocherà a Brembilla (palestra comunale) .

Per iscrizioni ed informazioni rivolgersi a:

Sara:         320-03.59.074
Beatrice:   347-60.31.699


L’INTERO RICAVATO SARA’ DEVOLUTO PER LA COSTRUZIONE DI UNA DORMITORIO PER 50 STUDENTI NEL TERRITORIO della MISSIONE PASSIONISTA DI KARUNGU in KENYA

mercoledì 7 maggio 2014

Convocazione CPP del 15/5/2014


Convocazione del Consiglio Pastorale Parrocchiale

Carissimo/a,
con la presente, voglio invitarti al sedicesimo incontro del nostro Consiglio Pastorale, in qualità di membro rappresentante ufficiale.
L’appuntamento è programmato per

 Giovedì 15 maggio 2014 alle ore 20.45
presso la Sala grande dell’Oratorio Vecchio

Contestualmente ti invito a prendere visione dell’Ordine del giorno qui sotto riportato e illustrato, così da poter per tempo fare una tua riflessione personale, ma soprattutto interpellare e raccogliere i pareri della categoria sociale/parrocchiale per la quale sei stato/a eletto/a. Solo così il nostro confronto sarà fruttuoso e il più possibile rappresentativo di tante voci e opinioni diverse.

La discussione si articolerà quindi attorno a questi punti:

*     Scelta di un moderatore
**   Approvazione del verbale della seduta precedente

1.   Com’è andata la Festa Patronale? Promossa per gli anni a venire?
Raccogliamo i pareri della gente (comprese osservazioni e critiche) su come è andata ed è stata vissuta la Settimana di Festa Patronale. Inoltre chiediamo se è stato positivo celebrare S.Eurosia e S.Gottardo a distanza di una settimana e se – quindi – potrebbe essere una buona idea quella di fissare S.Eurosia sempre all’ultima domenica di aprile e S.Gottardo la prima domenica di maggio, così da riproporre ogni anno un’intera settimana sullo schema di quanto vissuto quest’anno, oppure no (lasciando la data della domenica dopo Pasqua per S.Eurosia, come è adesso).

2.   Unità Pastorale… cominciamo a tracciare qualche schema?
Proviamo ad immaginare come potrebbe organizzarsi la vita delle nostre Parrocchie nella prossima Unità Pastorale che si istituirà. Quali attività/celebrazioni/eventi saranno da unificare (cioè da vivere assieme)? Quali da programmare insieme? Quali da mantenere nelle singole Parrocchie?

3.   Varie ed eventuali


Confidando nella tua partecipazione impegnata e preparata, ti attendo per quella sera.