mercoledì 17 aprile 2013

Benedizione delle famiglie: nuova modalità

L’anno scorso, essendo il mio primo anno da Parroco in mezzo a voi, ho voluto cogliere l’occasione della Benedizione delle Famiglie nel periodo pasquale per passare in tutte le vostre case e conoscervi personalmente. In quasi tutte le occasioni ho trovato un’accoglienza cordiale e fraterna, e ve ne ringrazio.
Da quest’anno, visti i tempi sempre più stretti per farci stare tutte le attività parrocchiali e il desiderio di rispettare la volontà di tutti e non mettere in imbarazzo nessuno, ho deciso di adottare il sistema della “benedizione su richiesta”, come si fa già da tempo in tante Parrocchie.
Chiederò quindi a ciascuna famiglia (tramite lettera inviata la settimana precedente) se avrà piacere di ricevere la mia visita anche quest’anno per la Benedizione e, in caso affermativo, di riportare in chiesa il tagliando di richiesta compilato.
A tutti (anche a chi non desidera o non può ricevermi) assicuro comunque la mia preghiera e il mio ricordo.

giovedì 4 aprile 2013

Preghiere a Santa Eurosia

In preparazione alla Solenne Festa Patronale di Santa Eurosia riporto tre preghiere delle cosiddette Rogazioni di Santa Eurosia.

1. O martire della fede, Sant’Eurosia, che rifiutaste una corona regale piuttosto che rinunciare alla religione cristiana e che deste col martirio la massima testimonianza della vostra fede, otteneteci dal Signore il perdono di tante piccole viltà, di tanti compromessi che facciamo con questo mondo corrotto e dateci il coraggio di professare sempre, con le parole e con le azioni, la fede cristiana.

2. O vergine purissima, Sant’Eurosia, che difendeste la vostra castità dagli allettamenti e dalle minacce di un re iniquo e infedele, custodite l’innocenza nei nostri bimbi, salvate la purezza dei nostri giovani dalle licenziosità di un mondo corruttore e date a tutti la forza di usare sempre il proprio corpo come strumento di amore e non come servo di passioni.

3. O Sant’Eurosia, che avendo subito un glorioso martirio in aperta campagna diveniste la protettrice dei campi e dei loro frutti, noi vi preghiamo di benedire i nostri campi, di tenere lontano ogni calamità; che la fatica e il rischio del lavoro dei campi sia accettato da tutti in spirito di penitenza; che la miseria non induca nessuno all’ingiustizia; che il nostro cuore, fatto per Iddio, sia tanto grande da non essere saziato mai da alcuna ricchezza terrena; che l’abbondanza dei frutti ci trovi tutti grati a Dio, da cui viene ogni bene, dal quale chiediamo pure un giorno, per la vostra intercessione, la gioia del cielo.