Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2020

L'anima mia attende il Signore

Immagine
La Comunità cristiana di Laxolo si unisce in preghiera di suffragio al dolore dei figli, dei nipoti, dei famigliari e degli amici di Pesenti Antonio di anni 82 Stante le disposizioni governative , si terrà la benedizione della salma in forma strettamente privata presso il Cimitero La Santa Messa delle esequie sarà celebrata non appena sarà nuovamente possibile.

Signore, confido in Te!

Immagine
La Comunità cristiana di Laxolo si unisce in preghiera di suffragio al dolore dei famigliari e degli amici di Gervasoni Rosa (Gina) (ved. Carminati) di anni 89 Stante le  disposizioni governative , si terrà la  benedizione della salma in forma strettamente privata  presso il Cimitero di Camorone La Santa Messa delle esequie sarà celebrata non appena sarà nuovamente possibile.

Francesco chiama Francesco

Immagine
Il Vescovo: «Mi ha telefonato il Papa. Ci porta nel suo cuore e nelle sue preghiere» Questa mattina [martedì 18 marzo] mi ha chiamato al telefono Papa Francesco . Il Santo Padre è stato molto affettuoso manifestando la sua paterna vicinanza, a me, ai sacerdoti, ai malati, a coloro che li curano e a tutta la nostra Comunità. Ha voluto chiedere dettagli sulla situazione che Bergamo sta vivendo, sulla quale era molto informato. È rimasto molto colpito dalla sofferenza per i moltissimi defunti e per il distacco che le famiglie sono costrette a vivere in modo così doloroso. Mi ha pregato di portare a tutti e a ciascuno la sua benedizione confortatrice e portatrice di grazia, di luce e di forza. In modo particolare mi ha chiesto di far giungere la sua vicinanza ai malati e a tutti coloro che in diverso modo stanno prodigandosi in modo eroico per il bene degli altri : medici, infermieri, autorità civile e sanitarie, forze dell’ordine. Un sentimento di profondo compiacime

Ti accolga il Signore tra i suoi Santi

Immagine
La Comunità cristiana di Laxolo si unisce in preghiera di suffragio al dolore della moglie, dei figli, dei famigliari e degli amici di Musitelli Battista di anni 80 Stante le disposizioni governative , si terrà la benedizione della salma in forma strettamente privata presso il Cimitero La Santa Messa delle esequie sarà celebrata non appena sarà nuovamente possibile.

Catechesi smart, per ragazzi e adulti

Immagine
Sono chiuse le scuole eppure si sta facendo scuola da casa , con tutti i mezzi. Sono chiusi molti posti di lavoro, eppure si sta lavorando da casa con lo smart working  in tanti casi... E la catechesi? La crescita nella nostra vita cristiana? Non possiamo rimanere indietro! Si può e si deve fare da casa! Ci sono tante possibilità messe a disposizione della nostra Diocesi , per i bambini , i  ragazzi , ma anche per gli adulti . Chissà che davvero in questa emergenza impariamo tutti ad utilizzare la tecnologia anche per qualcosa di giusto e di santo : Suggerimenti per la catechesi dei BAMBINI e RAGAZZI in famiglia Oltre al momento quotidiano, per le famiglie c'è la proposta di  UN MOMENTO DI CATECHESI FAMILIARE SUL BRANO DEL VANGELO DOMENICALE . Oltre alla lettura del brano possono essere usati: ​il   video del vescovo Francesco  indirizzato ai bambini-ragazzi sul Vangelo domenicale, disponibile settimanalmente sul sito internet della Diocesi a  quest

Chi crede in me non morirà in eterno

Immagine
La Comunità cristiana di Laxolo si unisce in preghiera di suffragio al dolore dei famigliari e degli amici di Pesenti Gianmario di anni 78 Stante le disposizioni governative , si terrà la benedizione della salma in forma strettamente privata presso il Cimitero giovedì 12 marzo alle ore 11.00 La Santa Messa delle esequie sarà celebrata non appena sarà nuovamente possibile.

Lettera del Vescovo Francesco

Immagine
Cari fratelli sacerdoti. Care sorelle e fratelli tutti, la situazione sanitaria, i provvedimenti delle autorità, le scelte pastorali fino ad ora compiute, mi inducono a condividere con voi alcune considerazioni. La vita delle nostre comunità cristiane è normalmente intensa, significativa, capace di coinvolgere e raggiungere molte persone e molte famiglie. Proprio l’abitudine a questa vitalità, come avviene per altri beni preziosi, ci induce a sottovalutarla, a volte a criticarla, comunque a considerarla ancora una parte scontata dell’orizzonte delle nostre esistenze. In certi momenti, addirittura, ci sembra che la vita della comunità cristiana, le sue iniziative e proposte, appartengano ad un mondo di diritti da rivendicare, più che frutto di un dono e di un impegno condiviso da ciascuno. Ora che le circostanze e l’esercizio della responsabilità, ci costringono a scelte che limitano la vita comunitaria, avvertiamo non solo una mancanza, uno smarrimento, per alcuni una comodi