Post

L'Anno di San Giuseppe

Immagine
Con la Lettera apostolica Patris corde – “Con cuore di Padre”, Papa Francesco ricorda il 150° anniversario della dichiarazione di San Giuseppe quale Patrono della Chiesa universale. Per l’occasione, dall’8 dicembre 2020 all’8 dicembre 2021 si terrà uno speciale Anno di San Giuseppe P adre amato, padre nella tenerezza, nell’obbedienza e nell’accoglienza; padre dal coraggio creativo, lavoratore, sempre nell’ombra: con queste parole Papa Francesco descrive, in modo tenero e toccante, San Giuseppe. Lo fa nella Lettera apostolica  Patris corde , pubblicata oggi in occasione del 150° anniversario della dichiarazione dello Sposo di Maria quale Patrono della Chiesa cattolica. Fu il Beato Pio IX, infatti, con il decreto  Quemadmodum Deus , firmato l’8 dicembre 1870, a volere questo titolo per San Giuseppe. Per celebrare tale ricorrenza, il Pontefice ha indetto, da oggi all’8 dicembre 2021, uno speciale Anno dedicato al padre putativo di Gesù. Sullo sfondo della Lettera apostolica, c’è la pand

4ª Domenica d'Avvento | Affidamento

Immagine
Per chi non ha preso il libretto per la preghiera in famiglia nel Tempo di Avvento (o chi ha difficoltà a scansionare il QR-code stampato sul libretto), mettiamo a disposizione - di settimana in settimana - il piccolo video-commento al Vangelo della domenica di Paolo Curtaz , teologo e cercatore di Dio, e - a seguire - il momento di preghiera-benedizione della tavola. Ascoltiamo la Parola di questa 4ª Domenica di Avvento + Dal Vangelo secondo Luca In quel tempo, l’angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret, a una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe. La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei, disse: «Rallègrati, piena di grazia: il Signore è con te». A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’angelo le disse: «Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà

Benedizione dei bambinelli

Immagine
Sabato 19 e domenica 20 dicembre, è possibile portare i bambinelli del proprio Presepe perché siano benedetti alla fine della Santa Messa. Arrivando in chiesa prima della Santa Messa (con il dovuto anticipo) potete appoggiarli sulla mensa dell'altare .

I biglietti vincitori

Immagine
Ecco l'elenco dei premi con il numero (e il colore) dei biglietti estratti in occasione della sottoscrizione a premi organizzata per la Festa di Nostra Signora del Sacro Cuore di Gesù. I premi sono esposti al bar dell'oratorio e possono essere ritirati presso don Pietro, presentando il biglietto vincitore. (cliccare sull'immagine per ingrandirla) Grazie a tutti quelli che hanno partecipato, contribuendo ai bisogni della Parrocchia.

3ª Domenica d'Avvento | Testimonianza

Immagine
Per chi non ha preso il libretto per la preghiera in famiglia nel Tempo di Avvento (o chi ha difficoltà a scansionare il QR-code stampato sul libretto), mettiamo a disposizione - di settimana in settimana - il piccolo video-commento al Vangelo della domenica di Paolo Curtaz , teologo e cercatore di Dio, e - a seguire - il momento di preghiera-benedizione della tavola. Ascoltiamo la Parola di questa 3ª Domenica di Avvento + Dal Vangelo secondo Giovanni Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. Questa è la testimonianza di Giovanni, quando i Giudei gli inviarono da Gerusalemme sacerdoti e levìti a interrogarlo: «Tu, chi sei?». Egli confessò e non negò. Confessò: «Io non sono il Cristo». Allora gli chiesero: «Chi sei, dunque? Sei tu Elia?». «Non lo sono», disse. «Sei tu il profeta?». «No», rispose. Gli dissero a

2ª Domenica d'Avvento | Prova

Immagine
Per chi non ha preso il libretto per la preghiera in famiglia nel Tempo di Avvento (o chi ha difficoltà a scansionare il QR-code stampato sul libretto), mettiamo a disposizione - di settimana in settimana - il piccolo video-commento al Vangelo della domenica di Paolo Curtaz , teologo e cercatore di Dio, e - a seguire - il momento di preghiera-benedizione della tavola. Ascoltiamo la Parola di questa 2ª Domenica di Avvento + Dal Vangelo secondo Marco Inizio del vangelo di Gesù, Cristo, Figlio di Dio. Come sta scritto nel profeta Isaìa: «Ecco, dinanzi a te io mando il mio messaggero: egli preparerà la tua via. Voce di uno che grida nel deserto: Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri», vi fu Giovanni, che battezzava nel deserto e proclamava un battesimo di conversione per il perdono dei peccati. Accorrevano a lui tutta la regione della Giudea e tutti gli abitanti di Gerusalemme. E si facevano battezzare da lui nel fiume Giordano, confessando i loro peccati. Giovanni e

1ª Domenica d'Avvento | Attesa

Immagine
Per chi non ha preso il libretto per la preghiera in famiglia nel Tempo di Avvento (o chi ha difficoltà a scansionare il QR-code stampato sul libretto), mettiamo a disposizione - di settimana in settimana - il piccolo video-commento al Vangelo della domenica di Paolo Curtaz , teologo e cercatore di Dio, e - a seguire - il momento di preghiera-benedizione della tavola. Ascoltiamo la Parola di questa 1ª Domenica di Avvento + Dal Vangelo secondo Marco In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Fate attenzione, vegliate, perché non sapete quando è il momento. È come un uomo, che è partito dopo aver lasciato la propria casa e dato il potere ai suoi servi, a ciascuno il suo compito, e ha ordinato al portiere di vegliare. Vegliate dunque: voi non sapete quando il padrone di casa ritornerà, se alla sera o a mezzanotte o al canto del gallo o al mattino; fate in modo che, giungendo all’improvviso, non vi trovi addormentati. Quello che dico a voi, lo dico a tutti: vegliate!». Parola del Sig