martedì 13 agosto 2013

San Gottardo ci è ancora più vicino!

Da tempo immemore, i cristiani hanno desiderato stare vicino ai corpi dei loro Santi per invocarne ancora più intensamente la protezione e l'intercessione. Fin dalle prime epoche cristiane il culto e la venerazione dei Santi è passato attraverso la conservazione e la venerazione devota non solo del ricordo delle loro gesta e dei loro grandi esempi, ma anche dei loro resti mortali.
Il culto delle Reliquie, che appartiene alla più devota e religiosa pietà popolare, ha una storia ricchissima e immemore.
Ogni Parrocchia - normalmente - possiede le Reliquie dei suoi Santi Patroni e di altri Santi, e le conserva in un luogo adatto per esporle all'adorazione dei fedeli in alcune occasioni particolari (la Solennità di Ognissanti e le feste solenni del Santo di cui si custodisce una Reliquia).
Nell'elenco delle Reliquie presenti nella nostra Parrocchia, figurava (fin da subito, dal 1919) il nome di quella del Vescovo San Gottardo.
Ma - ahimè - dopo varie ricerche ed accurate ispezioni, ero dovuto giungere alla conclusione che essa non era più presente fisicamente nel nostro patrimonio sacro. Se sia stata trafugata o si sia disfatta in una teca comune (strano però che manchi pure il cartiglio dell'iscrizione), oppure se non sia mai esistita non lo so. Fatto sta, che il mio cuore non era sereno e in pace.
Così mi sono attivato. Ero alla ricerca di una Reliquia del nostro Santo Patrono da mesi. Sono partito dall'Ufficio Liturgico della Curia, che però non mi ha saputo aiutare. Così ho deciso di contattare direttamente il Vescovo della Diocesi dove il nostro Patrono fu Vescovo (ormai mille anni fa) e dove il suo venerabile corpo è tuttora custodito.
In questi giorni, dopo mesi di attesa e un fitto scambio di corrispondenza, è finalmente giunta dalla Germania la Reliquia autentica del nostro Santo Patrono, estratta proprio dai suoi resti mortali custoditi ad Hildesheim in Germania.
La mia speranza è che - oltre a poter invocare ancor più devotamente e sentitamente l'intercessione del nostro principale Patrono - possiamo recuperare quella devozione e conoscenza verso i suoi esempi che via via si sono perduti.

Di seguito riposto le foto delle lettere (e della loro traduzione) e della Reliquia stessa, che presto verrà collocata in una teca adeguata alla sua venerazione a tempo opportuno (cliccare sulle foto per vederle a dimensione originale).

La lettera (originale in inglese)
del Segretario del Vescovo
La traduzione della lettera del Segretario Vescovile

La scatoletta argentea contenente la Reliquia


Il contenuto della Raccomandata
pervenuta dalla Germania

La traduzione della lettera autenticatrice
del Vescovo di Hildesheim
La lettera (originale in latino) autenticatrice
rilasciata dal Vescovo di Hildesheim,
Norbert Trelle